CI PIACCIONO LE SFIDE E I VIAGGI CHE LASCIANO IL SEGNO.

Abbiamo creato dal nulla viaggi grazie alle mail che ci sono state inviate, perché qualche nostro viaggiatore aveva in mente un viaggio ma da solo non riusciva ad organizzarlo.
Abbiamo realizzato sogni di persone che per difficoltà motorie si erano sentite chiudere le porte in faccia dai più famosi tour operator.
Abbiamo creato viaggi su misura e accompagnato gruppi privati di amici e colleghi che non trovavano tour adatti alle loro necessità e interessi.

COME E' NATO IL NOSTRO TOUR "TRANSMONGOLICA" - IN TRENO DA MOSCA A PECHINO ATTRAVERSO LA MONGOLIA

Luca ci ha chiamato 3 anni fa chiedendoci se fosse possibile arrivare in Giappone in treno. Da quella richiesta è nato il nostro TOUR TRANSMONGOLICA: da Mosca a Pechino in treno. Tre settimane, 2 continenti, 3 nazioni, 8000 km in treno, 6 fusi orari tra città, natura e culture diverse. La transmongolica è un itinerario particolare, in cui si sta sempre a contatto con l’umanità. E' un viaggio fatto di lentezza, per riscoprire il valore e il gusto del viaggiare, per riscoprire il piacere di lasciarsi andare ai posti, alla gente.

transmongolica, tour transiberiana

Abbiamo preparato un itinerario completo che parte con la visita di Mosca, la sua storia e le sue bellezze: il Cremlino e i suoi immensi tesori degli zar, la Chiesa di San Basilio, la crociera sul fiume, il famoso Parco Gorky, il tour delle fermate più pittoresche della metropolitana, l'esperienza della banya (che più che una sauna è uno spaccato di vita sociale), il mercatino artigianale.

Da Mosca si parte in treno per la grande Siberia attraversando sconfinati boschi di betulle, facendo soste in minuscole stazioni in mezzo al nulla, con le donne locali che vendono verdura, pesce affumicato, cesti di vimini, giocattoli. Dopo qualche giorno si arriva al famoso Lago Baikal, che con i suoi panorami rilassa le nostre menti e i nostri cuori.

transiberiana, viaggio transmongolica

I nostri viaggiatori della Transmongolica 2017 con la tour leader Elisa (al centro)
che per il secondo anno consecutivo ha ideato e accompagnato il gruppo per tutto il viaggio


Transmongolica - Lago Baikal

Il tramonto al Lago Baikal durante il nostro viaggio di Luglio 2017

Ora siamo pronti per la Mongolia, fatta di steppa, parchi nazionali, yak, pecore, uomini a cavallo: prima di dormire in un vero accampamento di gher (tende mongole), di fare trekking e di andare a cavallo ci fermiamo un paio di giorni nella capitale Ulaanbator durante il Naadam, il festival nazionale in cui, per tradizione possono partecipare i veri uomini in quanto gli sport sono quelli a loro riservati: le corse con i cavalli, la lotta e il tiro con l’arco. In questi giorni la città è tutta in festa, con concerti, giochi, bancarelle, spettacoli: un’intera nazione che si riunisce per l’evento più importante dell’anno.

Capiremo quanto questa nazione è attaccata alla storia e all'uomo che l'ha creata, a quell'uomo che è considerato quasi una divinità, che compare sui soldi, che dà il nome alla birra, agli hotel, alle vie e alla piazza più importante della capitale: lui non può che essere il grande Gengis Khan, ovviamente.
Tra buddhismo tibetano e sciamanesimo inizieremo a capire quanto questo popolo sia a oggi ancora ancorato alle proprie origini nomadi, alla caccia, e al contatto con la natura.

 

Una delle nostre gher del tour Transmongolica 2017 

Cambiamo ancora atmosfera, panorami, gente. Partiamo sempre in treno verso il sud del Paese per raggiungere il confine con la Cina, costeggiando il deserto del Gobi, e dopo aver passato i controlli raggiungiamo Pechino, l'ultima tappa della nostra memorabile avventura. Ci aspettano i segreti e le rigide regole della Città Proibita, gli infiniti gradini della Muraglia Cinese, il Tempio del Cielo, famoso per i sacrifici animali che l'imperatore offriva agli spiriti del cielo per avere i buoni raccolti. Ci aspettano anche i famosi massaggi basati sulla medicina cinese, le contrattazioni ai negozi, i gioielli di giada, il feng shui, e tutta la cultura millenaria che ha influenzato l'intero mondo occidentale.

come organizzare la transiberiana 

I viaggiatori della Transmongolica 2016 alla Grande Muraglia di Pechino

La transmongolica è un viaggio che mette a dura prova: siamo abituati alla frenesia dei nostri giorni, alle nostre comodità. Per fare questo viaggio dimenticate tutto questo: immergetevi nella bellezza dei panorami che cambiano, alla condivisione degli spazi con gente russa, uzbeka, buriata, mongola, cinese. Vi renderete conto che tutto può cambiare a seconda del punto di vista: se da noi qualcosa può fare fastidio o sorprendere, in un'altra cultura è attenzione al cliente, normalità, motivo di gioia. 


Chi decide di partecipare ai tour che noi proponiamo è pronto a mettersi in gioco, a fare un viaggio diverso da tutti quelli che ha fatto fino ad ora. 
E voi siete pronti a tutto questo?

Viaggi unici per Viaggiatori straordinari. 

agenzia viaggi mantova